Notizie

Comunicato Stampa

11 marzo 2019

DICHIARAZIONE DI SUNIA, SICET, UNIAT APS, UNIONE INQUILINI E FEDER.CASA

Oggi entra in vigore il nuovo accordo territoriale per il Comune di Roma col quale si regola la stipula dei contratti di locazione a canone concordato.

L'importante lavoro svolto nel corso dei dieci mesi di confronto tiene in equilibrio i bisogni degli inquilini e gli interessi della proprietà, mantenendo i livelli di canoni concordati proprozionalmente al di sotto dei valori di mercato rispetto alla fiscalità agevolata per il proprietario, data dalla cedolare secca e allo sconto sull'IMU.

Ci duole stigmatizzare ancora una volta l'atteggiamento superficiale del Comune di Roma che ha consentito il deposito di un secondo accordo dopo quello siglato fgra 14 organizzazioni (tra i rappresentanti degli inquilini e delle proprietà) firmato da sole 3 organizzazioni presocchè sconosciute, estremamente penalizzante per gli inquilini e i cui canoni risultano essere pari o superiori ai valori del libero mercato.

Poichè lo spirito della norma nazionale è finalizzato a concedere agevolazioni fiscali per allentare la tensioen abitativa nelle città, favorendo la stipula di contratti a canone calmierato, il Comune mette a rischio principalmente la parte dei proprietari qualora l'Agenzia delle Entrate verificasse che i contrattistipulati in applicazione di questo secondo accoprdo non avessero talòo caratteristiche. Il Comune dovrà anche giustificare per proprio conto il mancato gettito sulla quota IMU per contratti stipulati, nei fatti, a canoni di mercato.

In questo quadro risulta inspiegabile come organizzazioni che si dichiarano rappresentative di inquilkini o studenti possano aver accettato di siglare questa intesa.

Rimane infine forte perplessità sulla legittimità di tale accordo, vista la presenza come "enti stipulanti" di soggetti privati rappresentativi di agenzie immobiliari, come Tecnoborsa, e operatori in pratiche di espropri, in ruoli come l'osservatorio o la commissione di conciliazione, che la norma nazionalòe affida alle istituzioni pubbliche e alle organizzazioni effettivamente rappresentative delle parti contraenti in forma non onerosa.    

 

Nuovo Accordo per i canoni concordati di Roma Capitale

28 febbraio 2019

 

 

"Dopo 15 anni Roma Capitale ha un nuovo accordo per la determinazione del canone concordato, uno strumento fondamentale per fare fronte all'emergenza abitativa e che consente di calmierare il prezzo degli affitti a beneficio anche di tanti studenti e lavoratori della classe media colpita dalla crisi", così il segretario generale della Feder.casa, Gianluigi Pascoletti, annuncia la stipula del nuovo accordo territoriale di Roma, firmato questa mattina dalla Feder.casa Confsal unitamente alle altre organizzazioni sindacali degli inquilini - Sunia Sicet, Uniat Aps, Unione inquilini - e le associazioni della proprietà immobiliare Uppi, Arpe, Appc, Asppi, con la partecipazione del Comune di Roma nella persona dell'Assessore alle Politiche Abitative, Rosalia Alba Castiglione.

 "Le principali novità sono l'utilizzo delle zone definite dall'agenzia delle entrate con qualche eccezione; l'obbligatorietà del modello di contratto depositato senza la possibilità di inserire clausole o modifiche che spesso risultano vessatorie per l'inquilino; le schede per l'attestazione da parte del sindacato degli inquilini e/o delle associazioni dei proprietari a garanzia della corretta formulazione del contratto e del fatto che le agevolazioni fiscali non siano godute dai furbetti", spiega ancora Pascoletti. "La Feder.casa esprime soddisfazione per il risultato, tenuto conto che sono passati 15 anni dall'accordo precedente e che la città, molto cambiata da allora, si trova oggi obbligata a trovare nuove soluzioni per le politiche abitative", conclude Pascoletti. 

 

Congresso di Roma e Lazio

2° CONGRESSO ROMA e LAZIO

Il 2° Congresso Nazionale della FEDER.CASA CONFSAL si è tenuto il 1 dicembre 2018, in Frascati (RM), presso l’Hotel "Villa Icidia", Via Tuscolana Vecchia n. 81 (zona Vermicino).

 

                Il tema del Congresso è stato: “20 ANNI A DIFESA DEL DIRITTO ALL’ABITARE”.

 

            Hanno partecipato le istituzioni locali, i rappresentanti di altre organizzazioni sindacali e delle associazioni della proprietà edilizia, nonché il Segretario Generale della CONFSAL Prof. Angelo Raffaele Margiotta.

  

Accordo INPGI per la città di Roma 2018

Ieri 25 gennaio 2018 è stato firmato il rinnovo per un anno dell'Accordo integrativo territoriale per l'area metropolitana di Roma con l'I.N.P.G.I. (Istituto Nazionale di Previdenza Giornalisti Italiani) presso la società di gestione Investire Immobiliare SpA. La delegazione della FEDER.CASA era composta dal Segretario Generale Gianluigi Pascoletti e dal Responsabile del Settore Locazioni Gianni Ugolini. 

In allegato il file contenente l'Accordo. 

Accordo territoriale per il Comune di Marcellina (RM)

In data 5 dicembre 2017 è stato firmato l'Accordo territoriale per il Comune di Marcellina (RM) per la definizione dei canoni concordati in data 5 maggio 2017 ai sensi della Convenzione Nazionale del 25 ottobre 2016 e del relativo Decreto Ministeriale 16 gennaio 2017.

 

La delegazione che ha sottoscritto l'Accordo è formata dal Segretario Generale di Roma e Lazio Gianluigi Pascoletti e dal Responsabile del Settore Locazioni Gianni Ugolini.

 

In allegato l'Accordo.